Rapporti di trasmissione finale sulla moto: li sai questi dettagli?

By Matteo Landi / Giugno 23, 2020
Rapporti trasmissione finale moto

Rispondo subito alla domanda iniziale.

More...


Cosa sono i rapporti di trasmissione finale su una moto?

Con “rapporto di trasmissione finale della moto” si intende il numero che si ottiene dividendo il numero di denti sulla corona (posta sulla ruota posteriore) per il numero di denti sul pignone. 

Quindi, in breve:

Rapporto di trasmissione finale della moto = numero di denti corona / numero di denti pignone

La cifra del rapporto di trasmissione finale rappresenta il numero di volte in cui il pignone deve ruotare per fare ruotare la corona e, infine, determina il modo in cui il numero di giri del motore si traducono in velocità su strada e quanta coppia c'è sulla ruota posteriore.


Se modifichi il rapporto di trasmissione, cambi l'erogazione della potenza della moto, perché influisci sul tempo di risposta del motore.


I diversi tipi di rapporti di trasmissione


Prima di approfondire, te la faccio semplice. 

Quando una moto ha una rapportatura “lunga”, significa che avrà una velocità massima più alta, ma a discapito dell'accelerazione. 

Se la rapportatura della moto è “corta”, significa una migliore accelerazione, ma una velocità massima inferiore. 

Fin qui tutto bene?

Ottimo.

Perché ora arriva la parte più ostica. 


Cosa devi sapere quando cambi rapporto


A ogni dente di modifica del pignone corrispondono circa 2,7 denti di modifica della corona.

Quindi occhio che un dente del pignone ne vale quasi tre della corona.

Inoltre, ricordati di considerare anche la lunghezza della tua catena.

Infatti, se modifichi un solo dente di corona puoi anche non modificare il numero di maglie della catena, ma se ne modifichi due devi montare una catena più lunga o più corta di una maglia.

La buona notizia?

Tutto quello che devi veramente sapere è il passo attuale della tua moto, che trovi stampato sulla catena e, a volte, anche su corona e pignone.

A partire da questo puoi decidere come regolare il conteggio dei denti per cambiare le prestazioni della tua moto.


Guidi in strade tortuose o in città? 

Ti serve maggiore accelerazione, allora accorcia il rapporto, diminuisci i denti del pignone o aggiungi denti alla corona.


Vuoi ottenere una migliore resa chilometrica e un numero di giri più basso mentre viaggi in autostrada?

Aggiungi denti al pignone o toglili dalla corona.


Considerato che oggigiorno gran parte delle moto ha un passo eccessivamente lungo, alcuni motociclisti preferiscono accorciarlo. 

Ma anche se sulla tua moto hai la sensazione che le marce siano lontane dal tuo modo di guidare, probabilmente non dovrai cambiare molto il numero dei denti per notare una grande differenza. 

In generale, è difficile cambiare più di uno o due denti del pignone, e due o tre denti nella corona.


Tabella delle rapportature

Tabella rapportature moto

In base a cosa scegli la rapportatura giusta per te?

  1. Tipo di uso della moto (enduro, motocross, supercross, ecc.)
  2. Tipo di tracciato (sabbioso o duro)
  3. Tipo di guida 
  4. Tipo di configurazione della moto

Perché cambiare rapporto di trasmissione su moto da strada?

Se hai una una moto scarenata puoi cambiare il pignone, perché tanto senza protezioni difficilmente riuscirai a fare 230/240 km/h di velocità in maniera prolungata (con l’impatto del vento che ti trovi contro ti stanchi in fretta), quindi ti serve a poco. 

Per questo motivo puoi volere una moto un po’ più corta, che sia più maneggevole e scattante a bassi regimi.

Ti diverti di più a guidarla.


Perché cambiare rapporto di trasmissione per moto da offroad?

Puoi variare uno o due denti a seconda che il terreno sia sabbioso o duro.

Ricordiamolo: aggiungi un dente di corona per avere più ripresa, togli un dente per avere più allungo. 

Se togli un dente al pignone questo diventa più piccolo e il motore fa molti più giri.

In questo modo una curva che avresti fatto in seconda la fai in terza perché il motore è molto giù di coppia e diventa più corta la moto. 

Sul terreno sabbioso la moto si affossa, per cui hai bisogno di una marcia un pelo lunga che ti aiuti a uscirne fuori.

Se guidi su terreni duri la cosa ottimale sono i rapporti originali.


Meglio cambiare la corona o il pignone?


Il lavoro sulla corona è più di “fino”, mentre cambiare il pignone ti costa meno, anche se devi fare attenzione, perché la rapportatura cambia drasticamente. 

Oltre al costo maggiore, se vuoi cambiare la corona devi rimuovere anche la ruota posteriore per sostituirla.

Non esiste una risposta giusta e una sbagliata, dipende dai tuoi obiettivi e dallo stato del tuo sistema di trasmissione.

Infatti a questa domanda ne segue una strettamente correlata...


Hai bisogno di una nuova catena quando cambi corona e/o pignone?

Se cambi gli ingranaggi, anche solo di un dente, stai cambiando il diametro della corona/pignone e questo influenzerà il gioco della catena, quindi assicurati di regolare nuovamente la tensione della catena

Se la catena ha già dei chilometri sulle spalle e metti gli ingranaggi nuovi, lavorando con una catena consumata, si consumano molto più velocemente.

Evita di correre questo rischio e cambia l’intero kit di trasmissione.

Approfondisci qui: Quando cambiare catena, corona, pignone nella moto


NB: evita di fare come quelli che non cambiano la catena perché non sono capaci di cambiarsela da soli o perché non hanno l’attrezzo per chiuderla (Chain Tool) 😉


Ingranaggi e tachimetro

Un'altra cosa da considerare quando cambi la rapportatura è come potrebbe influenzare il tachimetro. 

La maggior parte delle moto registra la velocità al di fuori della trasmissione, quindi la modifica degli ingranaggi della trasmissione finale rovinerà la rilevazione della centralina elettronica di controllo (ECU). 

Se hai una moto più vecchia con un sensore di velocità sulla ruota anteriore, sei al sicuro, ma in caso contrario, potresti prendere in considerazione l'idea di acquistare uno SpeedoHealer o un dispositivo di calibrazione simile.


E tu? Ti sei mai cimentato nel cambio di rapportatura? 

Vorresti provare, ma hai dei dubbi?

Spara le tue domande nei commenti, le raccoglieremo per fare video specifici... 


PS. Vuoi dei kit di trasmissione moto di qualità vera, senza correre rischi di consumi precoci con i kit aftermarket assemblati da commerciali?

Scegli gli ingranaggi fatti in Italia dal primo produttore specializzato in ingranaggi moto che fa anche primo montaggio su marchi come Aprilia, Honda, Piaggio, MV Agusta, Husqvarna, Kawasaki, Fantic, KTM.

  • […] questo argomento puoi approfondire dando un’occhiata al post sui Rapporti di trasmissione finale sulla moto, dove ti spiego cosa significa quando una moto ha una rapportatura “lunga” o “corta” e i […]

  • […] Se modifichi il rapporto di trasmissione, cambi l'erogazione della potenza della moto, perché influisci sul tempo di risposta del motore. Per approfondimenti ti rimando al post specifico “Rapporti di trasmissione finale sulla moto: li sai questi dettagli?”. […]

  • Cristian ha detto:

    Salve volevo cambiare il mio pignone ma non so di quanti denti. La moto in questione è il benelli leoncino 500 anno 2021, ho notato che ha una corona da 43 denti e un pignone da 14. Vorrei cambiare solo il pignone cosa mi consigliate da 15 ho 16 grazie.

    • Matteo Landi ha detto:

      Ciao Cristian e grazie del commento.
      Normalmente le modifiche alla rapportatura sono molto soggettive.
      Si sceglie in base al proprio tipo di guida e alla propria sensazione in sella.
      Ti posso dire che per il tuo modello di moto le modifiche solitamente optano per il pignone z15.

      Un caro saluto e buon viaggio!

  • Diego ha detto:

    Salve,
    qual’è la differenza nel montare un rapporto 49/14 al posto di un 56/16 ?
    Grazie in anticipo per la rispota.

    • Matteo Landi ha detto:

      Ciao Diego, grazie a te per la domanda.

      Dunque, se guardiamo il risultato puro del numero che risulta (49/14= 3,5 e 56/16= 3,5) vediamo che il rapporto non cambia: è sempre 3,5, quindi in linea teorica cambia poco.

      Bisogna però fare attenzione al tipo di moto e al relativo passo catena (520, 525 oppure 420, 428, ecc.).
      Te lo dico perché non è detto che siano disponibili tutte le dentature dell’articolo in questione per la tua moto.

      Facciamo un esempio con la “Honda CRF250R”: corona 289 49 e pignone 2120 14.
      Per questo modello di moto non è disponibile una corona 56 oppure un pignone 16.

      Oppure, un altro esempio… “Honda CR80R”: corona 4306 56 e pignone 332 15.
      In questo caso possiamo avere la corona 4306 49 e pignone 332 13.
      Dovrai accorciare molto la catena e cambierà la distribuzione dei pesi sulla moto.

      In tutti i modi, quando vai a modificare un rapporto di trasmissione finale per uno differente, diverso dall’originale con il quale è nata la moto, è bene che tu sappia cosa stai facendo, per evitare risposte impreviste.

      Spero di esserti stato utile.

      A tutto gas,

      Matteo

  • […] alla tua moto?Meglio se compri un kit di trasmissione completo.———-Approfondisci leggendo Come modificare i rapporti di trasmissione della tua moto———-La catena è composta poi da diversi componenti. Piastre laterali interne ed esterne […]

  • Claudio Sinisi ha detto:

    Buongiorno, montando un nuovo Kit trasmissione con solo la corona più piccola di 2 denti per avere più velocità max, come cambia la rilevazione della velocità sul tachimetro? Cioè se andrò a 200 di contakilometri la velocità effettiva sarà maggiore o inferiore?
    Grazie

    • Matteo Landi ha detto:

      Ciao Claudio e grazie della domanda, niente affatto scontata.
      Personalmente mi viene da chiederti dove è posto il tachimetro sulla tua moto.
      Se è sulla ruota anteriore o sul cambio i parametri non cambiano, la velocità è sempre quella reale, anche con il cambio di corona.
      L’unica differenza sarà che a bassi regimi, la moto ci impiegherà più tempo a prendere velocità.
      Spero di averti risposto,
      un saluto e a tutto gas!


  • >